Blogger Tips And Tricks|Latest Tips For BloggersFree BacklinksBlogger Tips And Tricks
English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
Powered By google

Iscriviti alla newsletter per essere sempre informato

Seguici su Facebook

Nicola Bassi


Leggi anche Selvaggio Blu        FKT Fastest Known Time

Abbiamo seguito Nicola Bassi nelle sue performance degli ultimi anni e abbiamo pensato di proporgli la realizzazione del primo FKT sul Selvaggio Blu
Il suo curriculum parla chiaro

Foto A.Manfredini

Nicola Bassi, 29 anni, di Castiglione delle Stiviere.
Professione: atleta estremo
Eccelle nelle Ultra Trail, collezionando vittorie e piazzamenti nelle prove dove i principali avversari sono la Natura e se stesso. Dopo un trionfale 2015, primo alla Grande Corsa Bianca, primo nella Abbots Way, terzo alla Echappée Belle, e ancora primo alla 24 h Monte Prealba, nel 2016 ha bissato il titolo alla Grande Corsa Bianca, confermandosi uno degli atleti estremi più forti del mondo.
Ma il suo spirito non si sazia di sole vittorie: le avventure estreme come la traversata dell’Argentina sulla RN40 e le grandi traversate in quota, come la Traversée Imperiale al Bianco, sono il suo pane quotidiano. Sfide contro la Natura che solo chi è in grado di superare i propri limiti può portare a termine.
Molte aziende di attrezzature e prodotti per lo sport estremo se lo contendono come uomo immagine: fa parte del Team Dynafit dal 2015 ed è “evangelist” della catena di negozi sportivi Sportland 
Fonte www.noene-italia.com

Nicola, sei uno sportivo di montagna a 360°, Trail running, arrampicata, mountain bike, siamo abituati alle tue performances nella corsa e i tuoi ottimi risultati in gare un po ibride come la els2900 e la Grande Corsa Bianca; il Selvaggio Blu con le sue caratteristiche sembra tagliato apposta per te. Come sei venuto a conoscenza dell'itinerario?

Sono venuto a conoscenza dell'itinerario parecchio tempo fa, sfogliando le classiche riviste di trekking e outdoor. Purtroppo non ho mai avuto occasione di visitare la Sardegna e poterlo percorrere. Inoltre Selvaggio Blu è conosciuto come uno degli itinerari più selvaggi e gratificanti dell'intero bacino del Mediterraneo. Impossibile non percorrerlo.

Cosa rappresenta per te provare a percorrere un itinerario come questo in velocità?

Rappresenta un po' un connubio ideale tra performance sportiva e avventura. Un itinerario che per essere percorso in velocità e sicurezza richiede una buona esperienza su terreno particolarmente tecnico. Capacità di calarsi "in doppia". Difficoltà nel reperire acqua. Inoltre una spiccata capacità di gestire dal punto di vista psicologico i continui passaggi di semplice arrampicata. 

Il Selvaggio Blu con i suoi 47 km e 3500 D+ sarebbe già un percorso impegnativo di per se, ma se ci aggiungiamo i tratti di arrampicata, discesa in corda con salti di 45 m e passaggi obbligati labirintici in un ambiente carsico ed arido si capisce subito perchè sia considerato tra gli itinerari, non un sentiero in quanto non esiste a tratti un tracciato vero e proprio, tra i più complicati d'Italia. 
Come intendi affrontare questa sfida del primo FKT Fastest Know Time su questo percorso?

Sicuramente vorrei prima effettuare una ricognizione in 2-3 giorni. Indispensabile memorizzare bene il percorso per non perdere ore a cercare le esili tracce che lo costituiscono. Per il tentativo vero e proprio cercherò di limitare al minimo il peso dell'equipaggiamento. Acqua, cibo, imbrago, corda...Ogni grammo sarà importante per garantirmi una maggior velocità e sicurezza su questo particolare tipo di terreno. 

Come itinerario escursionistico viene attraversato solitamente in 5/6 giorni, i più veloci camminatori riescono a chiuderlo anche in 2/3 giorni, tu in quanto credi sarebbe possibile percorrerlo in velocità?

Difficile dirlo senza prima aver effettuato una ricognizione. Tutto dipenderà dalla tecnicità complessiva dell'itinerario. Conoscere precedentemente il percorso porterà un vantaggio enorme. Non perdere tempo per cercare la traccia nelle zone di vegetazione più fitta sarà cruciale. A occhio penserei sotto le 17 h, ma è una stima molto molto approssimativa.

E' evidente che per una percorrenza veloce grande importanza verrà anche data all'attrezzatura, in particolar modo quella alpinistica, corda, imbrago, ect.
Come credi si possa comporre l'attrezzatura per questa prova e quanto, secondo il tuo giudizio, potrebbe pesare?

Sicuramente il trasporto per l'intero itinerario di circa 90m di corda costituirà il peso maggiore. Ci sono imbraghi da sci-alpinismo particolarmente leggeri che possono essere passabili per calarsi in doppia. Per la corda darò un occhio a Kevlar e alla tabella dei carichi di rottura dei vari cordini...e vedrò quanto sarà possibile risparmiare in termini di grammi.

Quando prevedi di effettuare l'FKT sul Selvaggio Blu?

Difficile dirlo. Diciamo che  l'ideale sarebbe verso ottobre. 
Probabilmente parteciperò all' Ultratrack Supramonte Seaside Baunei e visto che sarei già in zona potrei prendermi un po' più di tempo per effettuare ricognizione e tentativo. 
Inoltre le temperature non sarebbero eccessivamente torride.